menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Schiaffi, calci e pugni alla compagna. Sotto gli occhi della figlioletta: arrestato dalla polizia

Per colpa di un messaggio sul cellulare

Un messaggio inviato sul cellulare della sua compagna, arrivato nella tarda serata di lunedì 7 gennaio 2019. Un messaggio che ha scatenato, in un brasiliano di 49 anni, un vero e proprio raptus di gelosia. A tal punto che l'uomo si è scagliato contro la sua metà, iniziando a schiaffeggiarla e a prenderla a calci e pugni. 

Il tutto sotto gli occhi della figlia, una bambina di soli quattro anni, che per paura si è nascosta sotto il tavolo, in cucina.

La donna, nonostante l'evidente stato di shock, ha avuto la forza di prendere il cellulare e chiamare la polizia, subito arrivata in quell'appartamento nel rione Parella. 

Gli agenti della Squadra Volante, una volta all'interno, hanno trovato l'alloggio a soqquadro, la donna in evidenza stato di shock, l'uomo in stato di agitazione e la bambina nascosta sotto il tavolo. 

La vittima, nonostante il pianto, ha spiegato ai poliziotti come pochi giorni prima gli avesse chiesto una pausa di riflessione proprio perché il rapporto tra i due era piuttosto teso: agli agenti ha anche detto di essere stata picchiata da lui diverse volte.

Per il 49enne sono scattate le manette nella notte di martedì 8 gennaio 2019, per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali, avendo causato alla convivente ecchimosi multiple.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Telepass Store, a Torino aperto il secondo punto vendita in Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento