Si uccide con una coltellata in pieno petto, dopo aver dato da mangiare alla figlioletta

Gesto dettato da depressione post partum

Immagine di repertorio

Tragedia, questa mattina all'alba, in un'abitazione di borgata Cascine Vica a Rivoli.

Una donna, del 1978, di nazionalità romena, si è suicidata con una coltellata al petto.

A trovarla è stata il marito, che ha subito richiesto l'intervento dei mezzi di soccorso attraverso il numero unico di emergenza "112". 

Sul posto sono prontamente intervenuti gli agenti della Squadra Mobile di Torino e l'equipe medica del 118, che non ha potuto fare altro che constatarne il decesso. 

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, la donna potrebbe aver deciso per il gesto anticonservativo quale conseguenza di una forte depressione post partum. La donna, infatti, era diventata da sei mesi madre di una bambina.

Il marito ha riferito agli agenti della Mobile come la moglie si fosse alzata verso le 6 per prepare la pappa alla bambina, cosa che è poi avvenuta, visto che è stata nutrita nel lettino. Poi è tornata in cucina, per posare il biberon. Non vedendola tornare, si è insospettito, trovandola a terra, con il coltello in pieno petto. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mini in corsia d'emergenza esplode dopo essere urtata da un'altra auto: morti padre e figlia

  • Frontale fra due automobili: un uomo è morto, cinque persone ferite

  • Terribile schianto nel sottopasso, ma è la scena della fiction con Raoul Bova

  • Scontro auto-ambulanza: una persona è morta

  • Maxi-tamponamento in tangenziale: coinvolti cinque veicoli, traffico paralizzato

  • Scontro tra camion e moto, morto il centauro

Torna su
TorinoToday è in caricamento