Blitz della Polizia Municipale nella casa per appuntamenti con le bambole robot

Contestato l’esercizio abusivo dell’attività di affittacamere

 Da LumiDolls, la prima casa d’appuntamenti con bambole robot in Italia, sono entrati gli agenti della polizia municipale e i tecnici dell’ufficio di igiene dell’Asl. 

Dai controlli è emerso che l’attività di ospitalità non sarebbe a norma di legge: si tratta di esercizio abusivo dell’attività di affittacamere e i titolari verranno diffidati dal continuare. Una questione di autorizzazioni che regolano il sistema di affittacamere.

Insieme agli agenti della polizia municipale sono arrivati a Mirafiori anche gli ispettori Asl per verificare gli aspetti sanitari e la gestione della pulizia delle bambole.     

In serata è attesa la replica dei gestori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

+++NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO+++

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lascia l'alpeggio e si sente male: in ospedale scoprono la positività al coronavirus

  • Guardia giurata uccide la ex compagna e poi si suicida, lei lo aveva lasciato da poco

  • Fantomatico volantino di un (sedicente) papà: "Avete molestato mia figlia, vi sto cercando"

  • Tragedia nell'abitazione: donna trovata morta

  • Si sentono male in strada al mare: il figlio muore, il padre è gravissimo. Ipotesi overdose

  • Vanno a fare la spesa e lasciano il figlio chiuso in auto con 40 gradi: denunciati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento