Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Lombriasco

L'appuntamento in piazza a Lombriasco con i familiari è una scusa: ad attenderlo c'è la polizia

Doveva scontare 4 anni e 5 mesi di reclusione

Doveva scontare 4 anni e 5 mesi di reclusione per "tentata estorsione" e "lesioni" nei confronti di familiari. Ma di lui si erano perse le tracce. Almeno fino a martedì, 16 marzo 2021, quando gli agenti del commissariato Barriera Nizza riescono a capire dove si fosse nascosto.

E quel 28enne di origini marocchine si trovava a Lombriasco, in un'abitazione assieme alla fidanzata. Ma per trovarlo, i poliziotti hanno consultato le banche dati ministeriali e dei servizi anagrafici comunali. Sulle prime pensavano potesse essere a Carmagnola, ma lì c'era solo il padre.

Con una scusa concordata con la polizia, il giovane viene contattato dagli stessi familiari, dandogli appuntamento nella piazza di Lombriasco. Ma dei parenti neanche l'ombra: al loro posto, le pattuglie della polizia per l'arresto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'appuntamento in piazza a Lombriasco con i familiari è una scusa: ad attenderlo c'è la polizia

TorinoToday è in caricamento