Nel ristorante, cameriere, cuoco e lavapiatti erano "in nero": multa per l'imprenditore

Anche anomalie contabili e amministrative

Immagine di repertorio

Quattro lavoratori in nero, di cui uno addirittura senza permesso di soggiorno. E' quanto hanno scoperto, nei giorni scorsi, gli agenti della Guardia di Finanza di Torino durante un controllo in un ristorante giapponese nelle vicinanze di corso Cosenza.

Appena i finanzieri hanno varcato la soglia del locale, tra la cucina e la sala è stato un vero "fuggi fuggi" di persone, per evitare di avere guai. 

Ma tutti sono stati fermati e identificati. I quattro - di nazionalità filippina, cinese e pakistana - venivano impiegati in varie mansioni: cameriere, cuoco e lavapiatti. Senza coperture assicurative e assistenziali. 

Durante i controlli, sono emerse anche anomalie contabili ed amministrative, ora al vaglio dei militari.

Il titolare del ristorante, un 40enne di origini cinesi, rischia ora sanzioni per 10mila euro e la sospensione dell’attività: nei giorni successivi al controllo, tutti i dipendenti sono stati regolarizzati, sotto ogni punto di vista.

Potrebbe interessarti

  • Pesche alla piemontese: un dolce estivo, leggero, veloce e facile da preparare

  • Il Farò di San Giovanni, speriamo che la pira caschi dalla parte giusta!

  • Il gelato secondo i torinesi: dibattito aperto alla ricerca della gelateria preferita

  • Le migliori vinerie: dove comprare il vino sfuso a Torino

I più letti della settimana

  • Il destino è stato più veloce di Luigi, che era appena diventato papà di una bambina

  • Morto in casa da giorni, i suoi cani sbranano il corpo

  • Tragedia nel cortile: bimba piccola investita dall'auto della mamma, morta

  • Alimenti putrefatti, blatte, scarafaggi ed escrementi: chiuso il panificio-pasticceria

  • Meteo: addio ai temporali, arriva il super caldo

  • Pesche alla piemontese: un dolce estivo, leggero, veloce e facile da preparare

Torna su
TorinoToday è in caricamento