Latitante da un anno, pernottava in un albergo della città: arrestato dalla polizia

Tradito dai documenti

Immagine di repertorio

Ha chiesto una camera, in un albergo di San Salvario, per un pernottamento di qualche giorno a Torino. 

Nessuno, però, poteva immaginare come quel 55enne bosniaco fosse colpito da un mandato di cattura emesso dalle autorità della Bosnia Erzegovina nell’aprile del 2017.

La Squadra Volante lo ha scoperto dopo che in questura è arrivata la nota del pernottamento, con tanto di documenti, come ogni albergatore dovrebbe fare dopo aver registrato il cliente. 

E così, poche ore dopo, quando erano certi fosse in camera, hanno bussato alla porta della camera e lo hanno arrestato, visto che doveva ancora espiare una pena di un anno e due mesi di reclusione quando nel marzo del 2013, con dei suoi connazionali, aveva rapinato una donna impossessandosi di preziosi, denaro e una pistola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • Albero di Natale, 10 idee (super trendy) per ricreare l'atmosfera natalizia

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

Torna su
TorinoToday è in caricamento