rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Cronaca Centro / Via Giuseppe Luigi Lagrange, 15

Si prova un giubbotto e poi lo ruba, ma il vigilantes lo fa arrestare

Antitaccheggio tolto nel camerino

Pensava di poterla fare franca con il classico dei trucchetti. Ovvero quello di prendere un giubbotto in un reparto del negozio di abbigliamento, andare nel camerino, indossarlo e, sopra di esso, indossare il copriabito con il quale era entrato poco prima.

A fermarlo per un controllo, la scorsa domenica 11 novembre 2018, è stato il vigilantes della "Rinascente", in via Lagrange, che si era insospettito fin dal primo istante in cui quel ragazzo marocchino di 24 anni era entrato nel famoso negozio e si era recato in camerino con due giubbotti da provare.

Perché quando è uscito dal camerino, il ragazzo presentava un vistoso rigonfiamento all’interno della giacca che all’ingresso non aveva. Ma il 24enne è riuscito a superare le barriere antitaccheggio. Una volta fermato, però, ecco scoprire come indossasse un altro giubbotto. 

Gli agenti della Squadra Volante lo hanno trovato in possesso di un paio di forbici in metallo, utilizzate per scardinare le placche antitaccheggio, poi trovate nella tasca dell’altro giubbotto provato.

Lo straniero è stato così denunciato per porto di oggetti atti ad offendere e arrestato per furto aggravato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si prova un giubbotto e poi lo ruba, ma il vigilantes lo fa arrestare

TorinoToday è in caricamento