menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Grazie all'antifurto scopre il ladro mentre è intento a rubare nella sua auto

Arrestato e sanzionato

Dopo aver parcheggiato l'auto in via Zanella, attorno a mezzogiorno di domenica 13 settembre 2020, quell'uomo è andato a casa per il pranzo.

Passano due ore e l'uomo viene attratto dal suono di un antifurto, che sembrava proprio quello della sua auto. E così corre in strada per capire cosa stesse succedendo. Scendendo si imbatte in una moto con targa posticcia in cartone, che si allontana subito.

Appena si è avvicinato alla sua auto, ecco accorgersi del vetro posteriore infranto e del furto di due borselli presenti all’interno.

Giusto il tempo di alzare il capo e l'uomo vede transitare nuovamente quella moto, con il conducente che indossava a tracolla uno di quei due borselli.

E la vittima decide di inseguire quella moto. Ma il motociclista fa poca strada, visto che cade poco dopo. Nel frattempo ecco arrivare la polizia, che fermano il rider, un 38enne italiano. 

Durante la perquisizione, i poliziotti trovano e sequestrano un paio di guanti da lavoro - sporchi di sangue - un cacciavite e un cartoncino bianco, mediante il quale il 38enne aveva realizzato la targa fittizia. 

Dopo ulteriori accertamenti, ecco scoprire come quella moto fosse sprovvista di assicurazione e carta di circolazione. L’uomo viene arrestato per furto e sanzionato per il mancato possesso dei documenti di circolazione e per non aver ottemperato all’obbligo dell’assicurazione.           ?

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento