rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Rubano il cellulare e la borsa ad una bagnante a Rimini: Torinesi finiscono in manette

Inseguiti dal bagnino e da un turista

Essere derubati del cellulare e della borsa può capitare ovunque. Anche in spiaggia. Come è avvenuto nel pomeriggio di lunedì a Rimini ad una pensionata villeggiante residente a Macerata. 

E i ladri sono due torinesi: un 23enne italiano e una 20enne di origini romene. Ma non è stato facile mettere loro le manette ai polsi. 

Perché appena rubata la borsa, con il cellulare e qualche spicciolo, i due sono scappati via, salvo essere visti dal bagnino e da un turista, che si sono messi ad inseguirli sul lungomare Spadazzi.

A bloccarli, poi, sono stati gli stessi agenti della polizia, chiamati da altri bagnanti: in loro possesso è stata trovata la refurtiva, una borsa con alcune decine di euro e un cellulare, poi restituita alla vittima.

Portati in Questura, dagli accertamenti è emerso che il 23enne era sottoposto a una misura di sorveglianza speciale di pubblica sicurezza emessa di recente dal Tribunale di Torino, tra le cui prescrizioni vi era anche quella di non allontanarsi dalla propria dimora senza darne preavviso all’autorità che ha emesso il provvedimento.

Per questa inosservanza saranno avviate le opportune procedure di segnalazione all’Autorità Giudiziaria. I due ragazzi arrestati sono stati processati per direttissima nella mattinata di martedì.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano il cellulare e la borsa ad una bagnante a Rimini: Torinesi finiscono in manette

TorinoToday è in caricamento