Cronaca Pozzostrada / Via Sagra San Michele

E' con un amico in birreria e vede la sua auto rubata da due ladri: inseguiti e arrestati dalla polizia

Nei guai anche un complice, denunciato

Immagine di repertorio

E' bastato che girasse lo sguardo verso la strada per rovinarsi il momento con gli amici in birreria. Il motivo? Vedere la sua auto in transito lungo corso Monte Cucco.

Già, perché quell'uomo aveva parcheggiato la macchina in corso Francia solamente una mezz'ora prima. Alla guida c'è un uomo che indossa un cappellino di una squadra di calcio, una felpa nera con strisce bianche. Assieme a lui, un passeggero.

Nella notte tra sabato 5 e domenica 6, il proprietario dell'auto esce di corsa dal locale assieme ad un amico con il quale stava cenando e prendono il furgone di quest'ultimo per gettarsi all'inseguimento. Nel frattempo chiamano anche la polizia. 

L'inseguimento si snoda tra il parco Ruffini, dove sono riusciti a raggiungerli, e via Sagra di San Michele, dove i ladri abbandonano l'auto.  

La polizia riesce ad intercettare uno dei due, mentre si è nascosto in un garage della stessa via, togliendosi cappello e felpa. L'altro ladro, invece, è stato fermato poco dopo, mentre correva a piedi verso corso Peschiera. 

"Sono qui perchè sto incontrando lui", ha detto ai poliziotti. Fornendo anche un nome e cognome: peccato fossero inventati. 

Ma dai successivi controlli, emerge però un legame tra i due topi d'auto e quella terza persona. Una volta in commissariato, i due ladri iniziano a litigare per come sia fallito il colpo e per quella frase di troppo sul terzo "aiutante". 

E così, i due ladri - italiani - di 52 e 40 anni, vengono arrestati per "tentato furto". Denunciato, per lo stesso reato, quella terza persona. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' con un amico in birreria e vede la sua auto rubata da due ladri: inseguiti e arrestati dalla polizia

TorinoToday è in caricamento