rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Ivrea / Via Dora Baltea

Simula un investimento per ottenere soldi facili: arrestato perché deteneva armi

Munizioni modificate

"Mi hai investito. Adesso firmi i fogli e il CID". Frase urlata con tutta la forza che aveva in gola, mirata a mettere paura ad un trasportare, con il chiaro intento di racimolare denaro con il vecchio trucchetto del finto investimento.

E' successo in via Dora Baltea a Ivrea. La vittima, però, non è cascata nella trappola. E invece di scendere dal suo Fiorino e firmare la constatazione amichevole ha chiamato il "112", il numero unico di emergenza, richiedendo l'intervento delle forze dell'ordine.

Sul posto sono arrivati gli agenti della polizia di Ivrea, che hanno sorpreso il finto investito mentre inveiva e tirava calci e pugni contro il Fiorino. Appena ha visto i poliziotti, il 38enne si è scagliato contro di loro, minacciandoli e tentando di colpirli al volto.

Dopo diversi minuti, gli agenti sono riusciti a bloccarlo, controllandogli poi il cellulare, dove sono emerse, nella galleria, alcune fotografie di armi. 

Di qui la decisione di una perquisizione domiciliare, dove sono state trovate e sequestrate armi e munizioni, nascoste all’interno di un armadio in legno, sotto alcuni vestiti. Tra queste, un fucile Beretta con matricola in parte abrasa e canna tagliata, una riproduzionedi un fucile ad avancarica con canna ottagonale e 12 cartucce di calibro differente, rigenerate, talune prive di ogiva. Parte del munizionamento è risultato alterato con piombini di varia misura all’interno, al fine di aumentarne il potenziale.

Armi e munizioni sono state sequestrate e il 38enne è stato arrestato e denunciato per danneggiamento e per rifiuto di fornire le proprie generalità.

Ivrea finto investimento e sequestro munizioni 7-6-18

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Simula un investimento per ottenere soldi facili: arrestato perché deteneva armi

TorinoToday è in caricamento