rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Vallette / Corso Gaetano Scirea, 50

Indagine di Covisoc e Figc sulle plusvalenze della Juve: nel mirino acquisti e cessioni con City, Barcellona, Genoa e Samp

L'accusa: conti messi a posto con questo metodo

La Juventus torna nel mirino della Covisoc, la Commissione di Vigilanza sulle Società di Calcio Professionistiche. 

Come spiegato oggi da La Repubblica, una dettagliata relazione è arrivata sul tavolo del procuratore della Federazione Italiana Giuoco Calcio, Giuseppe Chinè, e riguarda le plusvalenze della società bianconera. Le plusvalenze sono i guadagni che una società ottiene su un determinato giocatore: ad esempio, se un giocatore viene comprato a 10 milioni e viene rivenduto a 50 milioni, quella società ha ottenuto 40 milioni di plusvalenze.  

Delle 62 operazioni su cui indaga la Covisoc, 42 sono bianconere, per un giro da 90 milioni. Il sospetto è che la società di Andrea Agnelli abbia messo a posto i bilanci proprio attraverso le plusvalenze.

Si parte con lo scambio con il Marsiglia di Tongya e Akè. I due giocatori vengono valutati 8 milioni l'uno, per un saldo pari a zero. Il primo gioca nella seconda squadra francese. Il secondo è nell'Under 23 e non è fra i titolari della squadra che gioca in Serie C.

La Covisoc vuole vederci chiaro anche sulla cessione di Pjanic al Barcellona per 60 milioni. Così come di quella di Pereira Da Silva (8 milioni) che dalla Juve è andato al Barcellona. O quella di Arthur, che dai blaugrana è arrivato nella Torino bianconera per 72 milioni. O Marques, arrivato per 8.2 milioni e che ora gioca in Segunda Division, la serie B spagnola. 

Così come quelle fatte con il Genoa: dai 18 milioni per Rovella a quelli spesi dai rossoblù per Portanova (10 milioni) e Petrelli (8), anche qui con saldo a zero.

Senza tralasciare quelli effettuati con il Manchester City: dai 65 per Cancelo e i 10 per Taboada pagati dai britannici ai 47.5 complessivi per Danilo e Andrade pagati dai bianconeri. Fino ai 20 pagati dalla Samp per il portiere Audero. 

La Commissione di Vigilanza sulle Società di Calcio Professionistiche vuole davvero vederci chiaro e capire come vengano valutati i giocatori e se davvero siano avvenuti i passaggi di denaro. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Indagine di Covisoc e Figc sulle plusvalenze della Juve: nel mirino acquisti e cessioni con City, Barcellona, Genoa e Samp

TorinoToday è in caricamento