menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lo strumento in dotazione alla polizia municipale (foto da pagina facebook del Comune)

Lo strumento in dotazione alla polizia municipale (foto da pagina facebook del Comune)

 Soste selvagge in città: arriva la telecamera che non lascia scampo

Lo strumento 'Autoscan' segnala in tempo reale la mancanza di revisione e di copertura assicurativa e l'eventuale provenienza furtiva di un veicolo

Per contrastare il fenomeno delle soste selvagge, la Polizia Locale di Grugliasco si è dotata dello strumento 'Autoscan', una telecamera ad alta definizione che, montata a bordo dell'auto pattuglia, consente di immortalare i veicoli in sosta irregolare. All'infrazione accertata personalmente dagli agenti, seguirà notifica del verbale al proprietario entro 90 giorni. 

Lo strumento verrà utilizzato a partire da oggi, mercoledì 14 novembre, prevalentemente nelle vicinanze delle aree mercatali e dei plessi scolastici, nelle pertinenze dei centri commerciali con particolare riguardo ai giorni festivi e in prossimità degli incroci e degli angoli di svolta nei periodi di maggiore affluenza e in generale nelle zone della città in cui il parcheggio in doppia fila è diventato un'abitudine.

La notifica del verbale sarà corredata dalle indicazioni per consentire all'utente di visionare le immagini sul sito istituzionale del Comune, nella sezione multe on line. Lo strumento 'Autoscan' è inoltre in grado di segnalare in tempo reale agli agenti accertatori la mancanza di revisione e di copertura assicurativa e l'eventuale provenienza furtiva di un veicolo.

“Ogni giorno – spiegano il sindaco Roberto Montà e l’assessore alla viabilità Raffaele Bianco – riceviamo segnalazione da cittadini esasperati per le macchine in doppia fila o fuori dagli spazi delimitati dei parcheggi, intralciando spesso la carreggiata e la viabilità. Non potendo intervenire ovunque in maniera infrastrutturale, interverremo in questo modo, cercando di rieducare i trasgressori e far si che siano i primi a dare il buon esempio rispettando il codice della strada”. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento