menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Grugliasco, dosi acquistate on line, pagate con le criptovalute e vendute tramite chat

In manette il "pusher tecnologico"

Un 18enne incensurato è stato arrestato, sabato scorso, 23 gennaio 2021, dagli agenti della Squadra Volante a Grugliasco per "detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti".

Il giovane per vendere la droga utilizzava una nuova app di messaggistica che permette la cancellazione automatica dei messaggi dopo pochissimi secondi dalla lettura degli stessi. Non solo, perché dopo l'arresto, il 18enne ha ammesso di acquistare droga tramite internet, con la merce che arrivava a casa tramite corrieri e con i pagamenti che avvenivano con le criptovalute. 

Quando sabato mattina i poliziotti sono arrivati all'appartamento del neo maggiorenne, hanno subito sentito un forte odore di hashish: alla porta andava ad aprire la madre del giovane, in quel preciso istante fuori casa.

In cucina, sul tavolo, erano presenti 1.045 euro ed una scatola. All’interno di quest'ultima, ecco trovare dosi di hashish e marijuana, già pronte allo smercio. Poco dopo, ecco arrivare il giovane che, alla vista della polizia ha provato a fuggire ma è stato immediatamente raggiunto e bloccato. Addosso, gli agenti hanno trovato altre due dosi di droga.

Per il 18enne sono scattati i domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento