Cronaca

Vuole ripulire un’area verde, ma dà fuoco a 30 ettari di bosco: denunciato

Grave danno ambientale

L'incendio divampato nei boschi di Giaveno

A causare l’incendio divampato il 22 marzo nei boschi di Giaveno è stato un 65enne di Avigliana che, involontariamente, con l’intento di eseguire degli abbruciamenti di residui vegetali per ripulire un’area verde, aveva innescato le fiamme provocando un grave danno ambientale. Sono andati distrutti circa 30 ettari di bosco di castagno, betulla e faggio.

Il fuoco, acceso in presenza di forte vento e abbondante presenza di fogliame secco al suolo, ha bruciato il bosco per due giorni e per spegnere le fiamme è stato necessario un massiccio intervento di Vigili del Fuoco, volontari AIB e mezzi aerei.

Le indagini condotte dai Carabinieri Forestali hanno permesso l’individuazione esatta del punto di insorgenza dell’incendio e quindi del responsabile che è stato denunciato per il reato di incendio boschivo colposo. 

 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vuole ripulire un’area verde, ma dà fuoco a 30 ettari di bosco: denunciato

TorinoToday è in caricamento