Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Ordigno esplosivo davanti agli uffici postali: arrestato un uomo, individuato il suo Dna

Il ritrovamento dell'ordigno in via Gaetano Colombo

Questa mattina, martedì 17 dicembre, i carabinieri del Ros hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip del tribunale di Torino, su richiesta del gruppo antiterrorismo della locale procura, nei confronti di un anarchico ritenuto responsabile di aver collocato un ordigno esplosivo di fronte all’ufficio postale di via Gaetano Colombo a Genova l’8 giugno 2016.

Il provvedimento scaturisce da una più ampia attività investigativa svolta dal Ros carabinieri nei confronti dei gruppi anarchici radicali.

 A dare l'allarme quel mattino intorno alle 7 fu un passante, che notò una tanica di benzina piena di liquido rosso da cui fuoriuscivano fili e cavi. Disinnescato dagli artificeri, l'ordigno aveva timer e pila e non sarebbe esploso soltanto per un caso fortuito.

+++Notizia in aggiornamento+++

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ordigno esplosivo davanti agli uffici postali: arrestato un uomo, individuato il suo Dna

TorinoToday è in caricamento