Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca San Paolo / Via Rodolfo Renier, 58

Torino, merce per 120 euro nascosta nelle buste ma viene scoperta e "investe" il vigilante con il carrello

L'antitaccheggio la tradisce: arrestata

Lunedì 8 marzo 2021 si è presentata alle casse rapide del Bennet di via Renier 58/5, con qualche prodotto. Pagando, in totale, poco più di 16 euro. Una volta imbustata la merce, ha ripreso il carrello, mettendo dentro anche altre buste, dove aveva occultato altra merce presa ma non pagata.

Come cartucce per la stampante, tolte dalle confezioni originali; testine di ricambio per spazzolini automatici; fiale per capelli; stampi per muffin; una spugna per il corpo e una crema per il viso. Per un valore complessivo di 120 euro.

Fatale per lei una distrazione commessa: il non aver tolto tutti i dispositivi antitaccheggio. L'allarme è scattato e così sono intervenuti i vigilantes per i controlli di rito. 

La donna, per guadagnarsi la fuga ha “investito” con il carrello un vigilante, prendendolo a calci nelle gambe nel tentativo di scappare da una uscita di sicurezza. 

Una volta braccata, la polizia ha fatto il resto, ammanettandola con l'accusa di tentata rapina: si tratta di una donna di 46 anni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino, merce per 120 euro nascosta nelle buste ma viene scoperta e "investe" il vigilante con il carrello

TorinoToday è in caricamento