Fermato dopo il furto dello scooter: "Sono un vostro carrozziere", ma non gli credono

E la polizia lo arresta

Immagine di repertorio

Trascinava il suo scooter, a motore spento, lungo via Pasquale Paoli. Una scena vista in "presa diretta" dagli uomini della Squadra Volante della polizia, che ha così deciso di fermarlo per un controllo.

Il 29enne nigeriano, nella notte tra sabato 9 e domenica 10 marzo 2019, mentre veniva controllato, ha cercato di disfarsi di un oggetto che aveva usato, poco prima, per forzare il nottolino dello scooter, senza riuscirci.

"E' di un mio amico e me lo ha prestato", ha cercato di giustificarsi, aggiungendo di essere un "carrozziere che lavora per una carrozzeria dove aggiusta proprio le auto della Polizia". Ma i poliziotti non gli hanno creduto e lo hanno arrestato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sentono male in strada al mare: il figlio muore, il padre è gravissimo. Ipotesi overdose

  • Lascia l'alpeggio e si sente male: in ospedale scoprono la positività al coronavirus

  • Guardia giurata uccide la ex compagna e poi si suicida, lei lo aveva lasciato da poco

  • Fantomatico volantino di un (sedicente) papà: "Avete molestato mia figlia, vi sto cercando"

  • Tragedia nell'abitazione: donna trovata morta

  • Vanno a fare la spesa e lasciano il figlio chiuso in auto con 40 gradi: denunciati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento