Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Via Martiri XXX Aprile, 30

Rubata la pietra d'inciampo dedicata al deportato morto ad Auschwitz

Lo sdegno di Anpi e del sindaco della Città

La pietra d'inciampo rubata

Era stata inaugurata solamente il 16 gennaio scorso, posizionata durante una cerimonia pubblica alla presenza del sindaco Francesco Casciano e dei vertici, cittadini e non, dell'Anpi, in occasione delle celebrazioni per la "Giornata della Memoria".

Ma qualcuno, questa notte, mercoledì 14 febbraio 2018, ha rubato la pietra di inciampo di fronte al portale juvarriano della Certosa di Collegno. Pietra realizzata dall’artista Gunter Demnig e dedicata a Massimo De Benedetti, deportato e morto ad Auschwitz il 31 ottobre del 1944.

"Un atto deplorevole che va oltre il vandalismo considerato che è stato compiuto in un periodo complesso, nel quale rigurgiti fascisti provano a intaccare la società democratica. La posa della “Stolpersteine” a Collegno voleva  riportare idealmente Massimo De benedetti a casa. Non permetteremo che questo venga impedito. Manterremo la memoria del nostro concittadino scomparso nei campi di concentramento riposizionando una nuova “pietra” nel più breve tempo possibile. Così affermeremo la vittoria dei valori della nostra Costituzione sulla barbarie del nazifascismo", ha dichiarato il sindaco Francesco Casciano che, con il vice presidente dell’Anpi collegnese, Ezio Bertolotto, si è recato sul posto appena saputa la notizia per verificare il danno.

Sdegno anche da parte dell'Anpi: "Ancora una volta ci troviamo di fronte a un’azione vile, ancora una volta ci troviamo a condannare l'oltraggio alla memoria di una vittima innocente  del nazifascismo. Chiediamo a tutte le associazioni e a tutte le forze democratiche di unirsi a noi nella più ferma condanna di quanto accaduto e di non abbassare la guardia e dire ancora una volta No al Fascismo".

Collegno rubata pietra inciampo De Benedetti Certosa 2-2-2

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubata la pietra d'inciampo dedicata al deportato morto ad Auschwitz

TorinoToday è in caricamento