"Vado in ospedale perché non mi sento bene", ma va a rubare in un garage

Arrestato dalla polizia

Immagine di repertorio

Per crearsi un alibi, visto che era in regime di arresti domiciliari, un italiano di 29 anni aveva chiamato i carabinieri per annunciare loro che si sarebbe recato in ospedale "perché non mi sento molto bene".

E in realtà, in ospedale, è anche andato. Ma solo per ritirare il tagliando della prenotazione nel pronto soccorso a lui più vicino, il Mauriziano, per poi recarsi assieme ad un amico a compiere un colpo, cercando di svaligiare un garage.

E' successo nella serata di ieri, mercoledì 21 marzo 2018, tra corso Unione Sovietica e corso Sebastopoli. E' nei garage di un palazzina all'angolo tra i due corsi che è partita la chiamata d'intervento al "112" da parte di due condomini che denunciavano la presenza nei sotterranei di un ladro e di un complice, con quest'ultimo che si è dileguato prima dell'arrivo della polizia.

Le verifiche compiute sul giovane, hanno così portato all'arresto per evasione e tentato furto aggravato in concorso.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mini in corsia d'emergenza esplode dopo essere urtata da un'altra auto: morti padre e figlia

  • Frontale fra due automobili: un uomo è morto, cinque persone ferite

  • Scontro auto-ambulanza: una persona è morta

  • Mancano le autorizzazioni per vendere: chiusa la panetteria del centro commerciale

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Motociclista perde la vita dopo lo scontro con una macchina

Torna su
TorinoToday è in caricamento