menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Il contatore elettrico non era funzionante dal 2004, ma tre alloggi continuavano ad avere la luce

Furto da 30mila euro

Avevano lo stesso l'energia elettrica nonostante non fosse attivo alcun contratto di fornitura.

E' quanto hanno scoperto, nella mattinata di ieri, giovedì 1 ottobre 2020, gli agenti del Reparto Abusivismo Edilizio della Polizia Municipale di Torino durante un controllo in tre alloggi di una palazzina di corso Palermo a Torino. 

Il controllo è stato eseguito alla presenza dei tecnici della società Ireti ed è la conseguenza di precedenti sopralluoghi effettuati a luglio e dove erano emersi illeciti per un cambio di destinazione d'uso da magazzino ad abitazione. 

E sono i tecnici di Ireti che hanno scoperto come il contatore risultasse cessato dal 2004 ma, grazie a una manomissione effettuata da mani esperte, era comunque funzionante risultando invisibile agli strumenti remoti del gestore.

Non solo. Perché qualcuno ha anche eseguito un bypass per prelevare energia, in modo tale che tutti e tre gli appartamenti potessero godere del servizio, visto che un solo contatore può al massimo erogare 3 Kw.

Secondo i tecnici, il valore economico dell'energia illecitamente attinta dai tre appartamenti è pari a 30mila euro, ovvero oltre 50mila kW di corrente.

L'affittuario delle tre unità immobiliari, un egiziano di 43 anni, è ora indagato per "furto di energia elettrica" e per "abuso edilizio". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento