Tornano i "predoni dell'oro rosso": furti fuori dalle abitazioni e nel cimitero cittadino

Numerosi casi in pochi giorni

Immagine di repertorio

I furti di rame non si fermano neanche in questo luglio così particolare, condizionato dai mesi precedenti di emergenza.

A Orbassano, negli ultimi giorni, infatti, è stato preso di mira il cimitero cittadino, con razzie di grondaie e di altri arredi in "oro rosso" presenti sulle lapidi delle tombe. 

Ma anche canaline di scolo delle abitazioni, come ad una famiglia in vicolo Mungis. 

Una situazione che sta facendo preoccupare, e non poco, residenti e famiglie dei tanti defunti presenti nel camposanto, disperati dal dover nuovamente mettere mano al portafoglio per riposizionare grondaie, canaline e altro materiale in rame.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firmato il decreto: Piemonte zona arancione, che cosa si può e non si può fare da domenica 17 gennaio 2021

  • Piemonte in zona gialla: le regole in attesa della nuova stretta nazionale

  • Torino, ruba il portafoglio dimenticato in farmacia. E spende i soldi per fare la spesa: "Non vivo nell'oro"

  • Multato in auto dopo mezzanotte. "Ma sono un papà separato, andavo da mia figlia che stava male"

  • Infarto mentre fa jogging nel parco a Torino, morto avvocato di Settimo. Ambulanza bloccata dai dissuasori

  • Follia a Nole: scatta alcune fotografie col cellulare, ma poco dopo la obbligano a cancellarle

Torna su
TorinoToday è in caricamento