rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Casalborgone / Corso Luciano Beltramo, 7

Casalborgone, nella Rsa vaccinati amici, cittadini e volontari dell'ultima ora: 21 denunciati, tra cui il parroco

Anche direttore della comunità e direttrice della struttura 

I furbetti dei vaccini "anti Covid" si moltiplicano di giorno in giorno. 

Quest'oggi, sabato 13 marzo 2021, si sono completate le indagini da parte dei carabinieri del Nas di Torino e i militari di Casalborgone sulla Rsa della fondazione "Rippa Peracca" di corso Luciano Beltramo 7 a Casalborgone.

Al termine delle stesse, sono state denunciate 21 persone per indebita vaccinazione. Tra questi, il parroco di Casalborgone, in qualità anche di presidente della Fondazione della Rsa, il direttore della comunità e la direttrice della struttura. 

Secondo l'accusa, i tre avrebbero consentito, tramite raggiri, di sottoporre al vaccino non solo agli ospiti e al personale sanitario in servizio, ma anche persone totalmente estranee. In totale sarebbero 18 le vaccinazioni indebite. 

In alcuni casi, i vaccinati hanno spiegato, per giustificarsi, di essere iscritti ad un'associazione di volontariato locale attiva all’interno della stessa Rsa e, per questo motivo, di avere diritto all'inoculazione delle due dosi.

Peccato che i carabinieri abbiano accertato come, in virtu? delle disposizioni vigenti sulle misure di contrasto e contenimento dell’emergenza epidemiologica, l’accesso a queste associazioni fosse stato inibito gia? da piu? di un anno.

Non solo. In altri casi, a ricevere il vaccino sono stati parenti dei dirigenti della struttura, dirigenti ora in pensione o semplici concittadini che potevano vantare una conoscenza diretta con i responsabili.

Le dosi sono state inoculate nel corso del mese di gennaio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casalborgone, nella Rsa vaccinati amici, cittadini e volontari dell'ultima ora: 21 denunciati, tra cui il parroco

TorinoToday è in caricamento