Rombi di motore, striscioni e tante lacrime per l'addio a Mattia

Morto in un incidente stradale

I funerali di Mattia Moro

Il rombo dei motori, le moto che hanno scortato il feretro fino alla piccola chiesetta di San Colombano Belmonte. Ma anche tanti striscioni e le maglie delle squadre della Strambinese e del Vallorco, dove ha giocato nel corso della sua breve carriera calcistica.

Oltre un migliaio di persone si sono radunate oggi pomeriggio, sabato 21 aprile 2018, in occasione dei funerali di Mattia Moro, il ragazzo di 15 anni morto a seguito di un incidente stradale a Cuorgnè.

Tante le persone provenienti dai Comuni limitrofi, così come sono stati tanti i ragazzi e le ragazze in moto e motorino che hanno voluto rendere il loro personale omaggio al giovane. 

La bara è stata poi portata a spalle dai compagni di calcio fino al cimitero, dove è poi stata tumulata.

La procura ha aperto una inchiesta

La procura di Ivrea ha aperto un fascicolo per chiarire la dinamica dell'incidente. Per questo motivo, verranno eseguite delle perizie sulla moto e sul casco indossato dal giovane 15enne. Ma anche sulle condizioni dell'asfalto di via Galimberti, luogo della tragedia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consultori: indirizzi e orari a Torino

  • Torino e provincia, le attività commerciali che fanno consegne a domicilio

  • Perde il controllo dello scooter e si schianta: morto in ospedale

  • Divampa un incendio nel suo appartamento, donna muore intossicata

  • "Intesa Sanpaolo è nuda", gli Extinction Rebellion si spogliano davanti al grattacielo

  • Perde il controllo dell'auto che si ribalta a lato della carreggiata: grave il conducente

Torna su
TorinoToday è in caricamento