rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Rivoli / Via Fratelli Piol

Lacrime e commozione all'addio del comandante dei civich

Tanti colleghi presenti

Gli amici di una vita e quelli delle sue passioni sportive, i colleghi di lavoro e quelli del mondo politico. In tanti, oggi pomeriggio, venerdì 19 ottobre 2018, hanno voluto dare l'ultimo e toccante saluto a Massimiliano Pirrazzo, 50 anni, ex assessore di Alpignano e comandante della polizia municipale di Brandizzo, morto domenica sera a Druento, soffocato mentre stava cenando al ristorante La Pace di largo Oropa. 

L'arrivo del feretro nella chiesa parrocchiale di Santa Maria della Stella - proveniente dalla sala consiglio di Brandizzo, dove il Comune aveva allestito la camera ardente - è stato scortato dalle ambulanze della Croce Verde di Rivoli, Alpignano, Ciriè, Borgaro-Caselle - è stato per un lungo periodo presidente della "Verde" di Alpignano - e dalle tante pattuglie della polizia municipale, provenienti da Rivoli, Cirié, Venaria, San Mauro, Givoletto, Alpignano, Chivasso, Torino e dalla "sua" Brandizzo, dove attualmente operava. 

Con loro anche i gonfaloni dei Comuni di Brandizzo, Grugliasco, None e Alpignano, il sindaco di Alpignano, suo grande amico fraterno, Andrea Oliva, il sindaco di Brandizzo, Roberto Buscaglia. Ma soprattutto i Rude Boys, i supporters della Fiat Auxilium Torino di basket, squadra della quale Massimiliano Pirrazzo era grande tifoso, al pari del Torino, di cui per anni è stato presidente del Toro Club di Alpignano.

"Massimiliano continua a vivere in tutti noi", ha detto al termine dell'omelia il parroco, don Giovanni Isonni.

Al termine, il toccante ricordo di Andrea Oliva, che ha ricordato i tanti momenti passati insieme. Non solo durante la recente e vittoriosa campagna elettorale. Ma anche prima, durante le gite, le vacanze, il rafting e le partite viste allo stadio. 

Funerale comandante Pirrazzo

Forte anche il ricordo della Croce Verde: "Caro Max, i volontari di Alpignano oggi piangono un grande amico - lo hanno ricordato gli amici volontari della croce verde - sensibile, premuroso, dolce con i pazienti e che con la sua autorità ha guidato la nostra sezione. I tuoi principi di lealtà, regole e rispetto ci accompagneranno nel nostro cammino. Grazie per quanto ci hai insegnato".

Pirrazzo lascia la mamma Carmela e il papà Franco, la sorella Federica e la compagna Maria Adelaide con Edo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lacrime e commozione all'addio del comandante dei civich

TorinoToday è in caricamento