Arresti e denunce al Festival Alta Felicità per dire "no" al Tav

Per droga e guida in stato d'ebbrezza

La droga sequestrata in Valle

E' di un arresto e sette denunce per detenzione di sostanze stupefacenti e guida in stato di ebrezza il bilancio dei controlli effettuati dai carabinieri della compagnia di Susa durante il "Festival Alta Felicità", il Free Festival Notav che si è tenuto a Venaus tra il 27 e il 30 luglio 2018.

I controlli hanno permesso di denunciare 3 giovanissimi, tra cui un minorenne, per essere stati trovati in possesso rispettivamente di 90, 100 e 50 grammi di marjuana e hashish, tutti nascosti in buste termosigillate.

Diverse anche le contravvenzioni al Codice della Strada per guida in stato di ebrezza e guida senza patente, mentre un giovane turista è stato sorpreso a bordo di un pulmino con targa inglese il cui libretto è risultato però falsificato. 

I controlli hanno anche permesso anche di arrestare un cittadino senegalese, trovato in possesso di 30 dosi di crack dal peso di 0,5 grammi l'una e 50 grammi di cocaina, nascoste all’interno di cinque bustine da 10 grammi l’una.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Ambulante positivo al coronavirus va al mercato a vendere frutta e verdura: denunciato

  • Clienti in coda davanti alla gelateria, scatta la multa. "Ma non posso fare il vigile"

  • "L'abbraccio tricolore" delle Frecce, lo spettacolo nel cielo di Torino: foto e video

  • Tragedia nel bosco: ragazzina di 16 anni trovata impiccata a un albero

  • Uccide una donna a colpi di pistola nel piazzale del supermercato, poi si costituisce

Torna su
TorinoToday è in caricamento