Cronaca Aurora / Via Antonio Cecchi

Con un coccio di bottiglia lo ferisce gravemente al braccio durante la festa in casa

Operato d'urgenza

La zona dove è avvenuto l'incidente

Avevano fatto festa, bevendo davvero troppo. Poi, all'improvviso, nella tarda serata di ieri, mercoledì 11 dicembre 2019, uno di quattro pachistani che erano all'interno di un appartamento in via Cecchi 72, rompe - non si sa per quale motivo - una bottiglia in vetro della birra e colpisce un connazionale, di 29 anni. Ferendolo profondamente, a tal punto da semi amputargli l'arto.

I tre, disperati per quanto successo, chiamano il 118 e portano l'amico nell'androne della palazzina, dove poi interverrà il personale sanitario, stabilizzandolo per poi portarlo al vicino ospedale Giovanni Bosco.

Dove verrà operato per riattaccare l'arto: l'operazione è perfettamente riuscita e l'uomo non è in pericolo di vita. 

La polizia, che ha indagato sul caso dopo la segnalazione dell'ospedale, ha sentito i tre amici e la stessa vittima: per il momento non sono stati presi provvedimenti, dato che la vittima al momento non ha sporto denuncia per quanto successo nella serata di ieri.

Tutti i racconti risulterebbero coincidenti, con gli agenti che hanno persino chiesto un parere medico. Parere che ha confermato come la ferita sia compatibile con un coccio di bottiglia. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con un coccio di bottiglia lo ferisce gravemente al braccio durante la festa in casa

TorinoToday è in caricamento