Cronaca Parella / Largo Nicola Fabrizi

Torino, "Sono positivo, statemi lontano". Ma era una scusa per evitare il controllo: arrestato

Dopo aver provato a dare fuoco all'auto della polizia

Immagine di repertorio

Per evitare guai con la polizia, che lo aveva fermato per un controllo a seguito di una rissa, aveva detto loro di essere positivo al Covid-19.

Tutto è avvenuto nella tarda serata di mercoledì 23 dicembre 2020, attorno alle 23, in largo Nicola Fabrizi. E' lì che gli agenti della Volante del commissariato Barriera Milano sono intervenuti, dopo la segnalazione di una rissa.  

Ma della rissa, nemmeno l'ombra. Solo un uomo di 29 anni, di nazionalità marocchina, che alla vista degli agenti ha mostrato subito insofferenza. Offendendo i poliziotti: "Andatevene a..., questa zona è mia. Sono anche positivo, statemi lontano" e, subito dopo, tirando una testata contro un albero. 

I poliziotti, però, non si fanno impressionare e lo fermano, non prima che un agente rimanesse contuso al polso e che il 29enne tentasse di dare fuoco alla Volante. 

Il 29enne è stato subito portato d'urgenza in ospedale, dove è stato sottoposto al tampone, che ha dato esito negativo. E così è stato arrestato per "resistenza, minacce, danneggiamento aggravato e lesioni a pubblico ufficiale". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino, "Sono positivo, statemi lontano". Ma era una scusa per evitare il controllo: arrestato

TorinoToday è in caricamento