rotate-mobile
Cronaca Bussoleno

Armi e silenziatori fabbricati a domicilio: arrestato dai carabinieri

La cantina il suo quartier generale

Fabbricava armi clandestine nella sua abitazione di Bussoleno. Per questo motivo, i carabinieri della Compagnia di Susa hanno arrestato un uomo di 58 anni, con precedenti di polizia per furto aggravato e bracconaggio.

Per lui le accuse sono molteplici: fabbricazione di armi clandestine, alterazioni e detenzioni di armi comuni da sparo, oltre a fabbricazione e detenzione illegale di munizioni ed esplosivi.

Durante una perquisizione domiciliare, a seguito di indagine, i militari hanno trovato e sequestrato un fucile calibro 22 artigianalmente costruito con diottra e silenziatore, due pistole alterate nella canna di cui ancora sono in corso accertamenti, ben otto silenziatori - anche questi costruiti artigianalmente - diversi grammi di polvere da sparo, 300 munizioni calibro 22  e altre cinquemila munizioni tra bossoli ed ogive di vario calibro ancora da assemblare.

In casa ma anche in cantina, visto che pure nella parte inferiore dell'abitazione sono stati trovati diversi appunti e schemi su come fabbricare le armi ed i silenziatori, oltre ad alcune pressatrici artigianali che permettono  la “costruzione” delle munizioni, attraverso la pressatura della polvere da sparo e l’assemblaggio delle diverse parti del proiettile.

Il 58enne ora si trova nel carcere "Lorusso e Cotugno" alle Vallette, a Torino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Armi e silenziatori fabbricati a domicilio: arrestato dai carabinieri

TorinoToday è in caricamento