"Se non mi dai tutti i soldi, ti faccio picchiare": prostituta arrestata per estorsione

Dopo un litigio con il cliente

Immagine di repertorio

L'aveva abbordata in strada, nel rione di San Donato, qualche giorno fa. 

E dopo aver concordato la prestazione sessuale, si è recato a casa della "bocca di rosa" - una ragazza albanese di 30 anni - per consumarla.

Ma qui, qualcosa è andato storto. E i due, invece di fare sesso, hanno iniziato a litigare, terminando il "tutto" anzitempo.

E così, il cliente ha chiesto di ottenere indietro una parte dei soldi dati alla ragazza prima di finire a letto.

La ragazza, invece di dargli la differenza, ha chiuso a chiave l'alloggio, ha preso il cellulare e ha iniziato a chiamare un interlocutore sconosciuto, iniziando a gridare contro il cliente, minacciandolo di farlo picchiare da qualche suo amico.

Intimorito, le ha consegnato altri 150 euro, prima di essere derubato di altri 100 euro, che la prostituta gli ha strappato dalle mani.

Una volta uscito dalla casa, l’uomo ha contattato la polizia e ha raccontato l’accaduto agli agenti del commissariato "San Donato": dopo averla attesa sotto casa, l'hanno poi fermata ed arrestata per estorsione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mini in corsia d'emergenza esplode dopo essere urtata da un'altra auto: morti padre e figlia

  • Frontale fra due automobili: un uomo è morto, cinque persone ferite

  • Terribile schianto nel sottopasso, ma è la scena della fiction con Raoul Bova

  • Scontro auto-ambulanza: una persona è morta

  • Maxi-tamponamento in tangenziale: coinvolti cinque veicoli, traffico paralizzato

  • Scontro tra camion e moto, morto il centauro

Torna su
TorinoToday è in caricamento