Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Balme

Tragedia a Balme: lo attendono al rifugio ma di lui nessuna traccia. Trovato morto a distanza di un giorno

Nonostante le ricerche del Soccorso Alpino e dei vigili del fuoco

Immagine di repertorio

Un uomo di 56 anni, residente a Traves, stato trovato morto nel pomeriggio di venerdì 3 settembre 2021, nella zona del Pian della Mussa, nel comune di Balme, dai tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese, che lo stavano cercando dalla serata di giovedì, quando era scattato l'allarme da parte dei familiari.

L'uomo, escursionista esperto e frequentatore abituale di quelle zone, nella serata di giovedì 2 settembre 2021 era atteso da amici al Rifugio Gastaldi di località Al Crot, sempre nel territorio di Balme, a 2659 metri di quota in alta Val d'Ala: è il principale punto di accesso per salire sull'Uia di Ciamarella e sull'Uia di Bessanese. Ma al Rifugio non è mai arrivato.

Secondo una testimonianza, il 65enne era stato avvistato a breve distanza dal rifugio, ma di lui si sono perse le tracce. I tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese hanno battuto a piedi i sentieri e i versanti della zona per tutta la notte senza esito. Con l'arrivo dell'alba, le operazioni sono proseguite ma con difficoltà a causa della fitta nebbia e del maltempo che ha interessato la zona e che ha costretto i soccorsi a operare da terra. Con loro anche i vigili del fuoco. La triste scoperta nel pomeriggio: i tecnici non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso e riportare a valle la salma, che ora sarà a disposizione della magistratura per capire quali siano le cause del decesso. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della compagnia di Venaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia a Balme: lo attendono al rifugio ma di lui nessuna traccia. Trovato morto a distanza di un giorno

TorinoToday è in caricamento