La picchia, la stordisce e le distrugge l'appartamento dopo l'ennesimo violento litigio: arrestato

La donna voleva cacciarlo di casa

La casa danneggiata dall'uomo

Dopo aver litigato violentemente con la sua compagna, le ha distrutto buona parte degli arredi presenti nell'appartamento.

Ed è per questo motivo che ieri sera, domenica 9 agosto 2020, una donna ha chiamato il numero unico di emergenza "112", richiedendo l'intervento della polizia.

Gli agenti, attorno alle 20 di ieri sera, arrivano di corsa in quell'appartamento in zona Mirafiori, notando un uomo che fugge via di corsa. 

Anche grazie alla descrizione fornita dalla vittima, l’uomo viene riconosciuto e fermato: si tratta di un 50enne italiano. La seconda pattuglia intervenuta sul posto si è invece diretta all'abitazione, trovando la donna in lacrime, con evidenti lividi sul corpo, un rossore all’altezza del collo ed una profonda ferita nell’arcata sopraccigliare.

Seppur in stato confusionale, la vittima racconta di aver conosciuto il compagno su Facebook. E dopo appena una settimana dalla loro conoscenza, ecco la prima aggressione. Ma la donna decide di non denunciare l'accaduto. 

Passa una settimana e la donna viene trascinata in strada per i capelli, dopo che il compagno l'aveva trovata a casa di un'amica. 

"Se mi fai arrestare, appena uscito te la faccio pagare", le aveva urlato in quella circostanza, portandola a non denunciare per l'ennesima volta.

Ieri sera, però, la donna è riuscita a trovare il coraggio di denunciare dopo quella violenta litigata culminata con la richiesta di abbandonare la casa fatta al suo compagno. Che, di tutta risposta, ha distrutto elettrodomestici, capovolto arredi e strappato foto. E, non contento, l'ha afferrata al collo e scaraventata per terra, facendole perdere i sensi. L'uomo la trascina fuori dall’abitazione e la abbandona sul pianerottolo. E quando si riprende, chiama la polizia, mettendo in fuga il 50enne. 

La donna è stata portata al Martini per le cure mediche del caso. 

L’aggressore, che ha all'attivo ben 17 episodi di violenza alle spalle, è stato arrestato per "deformazione dell’aspetto della persona mediante lesioni permanenti al viso" e denunciato per "lesioni", "minacce", "violenza", "violazioni di domicilio" e "danneggiamento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Torino, abbraccia e bacia una bambina di sette anni al parco: arrestato

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Meteo, Torino e il Piemonte avvolti dall'aria artica dalla Groenlandia: è in arrivo la neve

  • Come cambia il mercato immobiliare di Torino dopo il lockdown: l'analisi quartiere per quartiere

  • Inizia la Lotteria degli scontrini: cosa bisogna fare per avere i codici e vincere fino a 5 milioni

Torna su
TorinoToday è in caricamento