rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Barriera di Milano / Via Baltea

Torino Barriera Milano, donna ferita da una serie di colpi di pistola: a sparare è stato il marito

L'uomo si è poi costituito, convinto di averla uccisa

Una donna è stata ferita alla testa da alcuni colpi di pistola calibro 6 sparati dal marito, Ivan Sicali (nella foto sotto), autotrasportatore 46enne che è stato arrestato in serata con l'accusa di tentato omicidio. È successo nella mattinata odierna, giovedì 17 febbraio 2022, nella panetteria  che gestisce, in via Baltea angolo corso Palermo a Torino. Probabilmente al culmine di un litigio, l'uomo ha estratto la pistola e ha iniziato a colpire ripetutamente la moglie. Almeno tre i proiettili sparati. Poi è scappato.

Sapendo di essere ormai ricercato dalla squadra mobile della questura, che per prima era arrivata sul luogo della sparatoria, ha poi deciso di andare a Settimo Torinese, dove abita, e si è costituito ai carabinieri della tenenza cittadina: l'arma è stata sequestrata. "Ho fatto un grande casino. Ho ammazzato mia moglie, perché mi tradiva", ha detto ai militari.

La donna, italiana di 45 anni, è stata portata in ambulanza all'ospedale Giovanni Bosco per gli accertamenti del caso: ha ferite non gravi alla testa. All'inizio si era pensato che a sparare fosse stata un'arma a piombini, utilizzata per la caccia agli animali di piccola taglia. Nella casa dell'uomo è stata trovata anche un'altra pistola, calibro 21, anch'essa regolarmente denunciata. Sono stati trovati anche biglietti destinati ai figli di 19 e 26 anni e uno per la stessa moglie: "Ringrazia il tuo amichetto", c'era scritto.

sicali-ivan-220217-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino Barriera Milano, donna ferita da una serie di colpi di pistola: a sparare è stato il marito

TorinoToday è in caricamento