rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Borgaro Torinese

Cacciata dal bar di Borgaro perché con il certificato del medico "no vax" e denuncia sui social. Ma era in quarantena

Denunciata dagli agenti della polizia municipale

Si presenta al bar senza green pass ma presentando un certificato del noto medico "no vax". E quando non le servono il caffè, decide di raccontare tutto sui social, preannunciando denunce nei riguardi del sindaco e delle bariste.

Ma alla fine è lei ad essere denunciata. Il motivo? È uscita di casa nonostante fosse in regime di quarantena, in quanto positiva. 

È successo a Borgaro, lo scorso 25 gennaio 2022. Protagonista una donna, residente in città, e che ora è stata denunciata dai civich borgaresi alla procura della repubblica di Ivrea per "violazione dell'obbligo di quarantena".

Quando ha mostrato il certificato del dottor Giuseppe Delicati, la donna ha ricevuto il "no" da parte delle bariste di un noto locale cittadino. E così ha deciso di raccontare, per filo e per segno, tutto l'accaduto attraverso i social. 

I civich decidono di dare avvio ad una attenta indagine. Sentendo ogni parte in causa e visionando le immagini del sistema di sorveglianza del bar. Inoltre, hanno compiuto una verifica con l'Asl To4 per capire se la signora fosse o meno in quarantena in quanto positiva. La verifica ha confermato la positività e gli agenti hanno denunciato la donna. 

«Non facciamo sconti a chi non segue le regole», commenta il comandante della polizia locale, Roberto Mattiello.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cacciata dal bar di Borgaro perché con il certificato del medico "no vax" e denuncia sui social. Ma era in quarantena

TorinoToday è in caricamento