rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Cronaca Caselle Torinese

Si piazzava fuori dalla farmacia e vendeva abusivamente le mascherine chirurgiche, a 5 euro l'una

Ambulante denunciato dai carabinieri

Mai come in questo momento, le mascherine per proteggersi dal Coronavirus sono diventate merce rara. La maggior parte delle farmacie, infatti, ne sono sprovviste. 

E le poche che arrivano, finiscono subito. Soprattutto quelle chirurgiche, solitamente usate negli studi medici. 

Eppure, un uomo di 30 anni, residente nel Torinese, ne era ben fornito. Tant'è che si piazzava, spesso e volentieri, a pochi metri di distanza da una farmacia di Caselle, fermando i passanti e chiedendo loro se ne volessero qualcuna. Il tutto alla "modica" cifra di 5 euro l'una. Quando fino a poche settimane fa, con quella somma, si compravano pacchetti da 100 mascherine. 

Qualche cliente delle farmacia, a quel punto, ha deciso di chiamare i carabinieri. I militari della stazione di Caselle, dopo una breve indagine, riuscivano a sorprenderlo proprio mentre aveva appena venduto l'ultima che aveva con sé e che vendeva incurante di tutte le norme igienico-sanitarie: le vendeva indossando i guanti in lattice ma ogni mascherina era presa direttamente dalla busta e non confezionate singolarmente. 

Di qui tutti gli accertamenti sull'ambulante, risultato abusivo. Inevitabile è scattata la denuncia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si piazzava fuori dalla farmacia e vendeva abusivamente le mascherine chirurgiche, a 5 euro l'una

TorinoToday è in caricamento