Cronaca

L'orologio di grande pregio in realtà era falso: smascherata la truffa, un denunciato

Stava per guadagnare 40mila euro

La merce sequestrata a Rivoli

Spacciava per originali orologi di grande pregio, come Rolex e Patek Philippe.

Peccato che, al momento dell'incontro per stabilire la cessione, ai potenziali clienti cedeva degli orologi contraffatti.

Ed è solo per la prontezza d'intervento della polizia giudiziaria del commissariato di Rivoli che lo scorso 13 novembre non si è conclusa la trattativa, in un noto bar di Cascine Vica.

Nei guai è finito un 35enne di Rivoli, denunciato dalla polizia per tentata truffa e ricettazione. L'uomo da tempo era finito sotto la lente d'ingrandimento della polizia, che lo pedinava e controllava. Specie dopo diverse denunce per truffa da parte di altre vittime, che lo avevano dettagliatamente descritto.

L'altro giorno, nel bar, stava piazzando un "Nautilus" della Patek Philippe e un Rolex, entrambi contraffatti. Per il primo aveva chiesto la bellezza di 40mila euro, quando sul mercato viene venduto da un minimo di 45mila ad un massimo di 88mila euro, nel caso di quello in oro rosa.

La potenziale vittima, dopo aver stretto la mano al truffatore, si stava dirigendo in banca per andare a recuperare la somma necessaria al pagamento. Ma la polizia lo ha bloccato in tempo. 

Durante una successiva perquisizione domiciliare, a Rivoli, sono stante anche trovate delle borse Chanel, che sul mercato avrebbero fruttato migliaia di euro.

Le indagini non si sono concluse con la denuncia dell'uomo: ora gli inquirenti vogliono capire da dove provenisse la merce che il 35enne stava provando a piazzare. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'orologio di grande pregio in realtà era falso: smascherata la truffa, un denunciato

TorinoToday è in caricamento