menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il farmaco sequestrato dalla polizia

Il farmaco sequestrato dalla polizia

La musica a tutto volume e gli schiamazzi fanno scoprire la droga in quell'appartamento

Hashish e persino un farmaco

Musica a tutto volume e schiamazzi. Una situazione che ha portato diversi residenti a chiamare la polizia per capire cosa stesse accadendo, in quell'appartamento di corso Peschiera, nella sera di sabato 4 aprile 2020.

La pattuglia del commissariato San Secondo individua l’alloggio e lo controlla. Entrando, i poliziotti sono storditi da un forte odore di hashish.

Dentro all'appartamento, in uso ad un cittadino tunisino di 41 anni, sono presenti altri due uomini, subito identificati.

Durante la perquisizione, gli agenti trovano dell'hashish in una scatola, mentre un bilancino di precisione era nascosto nel vano dove è presente il contatore dell’energia elettrica.

In camera da letto, invece, vengono trovate - nascoste in un armadio - cinque scatole di “Rivotril” per un totale di 300 compresse. Un farmaco che può essere prescritto solo da un medico, visto che il principio attivo può provocare un effetto stupefacente se assunto in dosi massicce.

Per questo motivo, il 41enne viene denunciato per "detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente".  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento