Alimenti mal conservati, venduti in un locale non in regola e senza autorizzazioni: multe per oltre 20mila euro

Una donna denunciata

I cibi sequestrati dalla polizia

Oltre 20mila euro di sanzioni, sequestri di merce e una denuncia per illeciti amministrativi e irregolarità igienico-sanitarie.

E' il bilancio di quanto accaduto ieri, mercoledì 23 settembre 2020, a Torino, durante i controlli da parte degli agenti della polizia municipale Comando Sezione VIII - San Salvario, Cavoretto, Borgo Po, assieme agli agenti del commissariato di polizia Barriera Nizza, ai funzionari dell'Asl Sian (Servizio di igiene degli alimenti e della nutrizione) in diverse attività commerciali della zona di San Salvario. 

Una 35enne pakistana, titolare di un negozio di via Berthollet, è stata sanzionata per quasi 9.200 euro perché vendeva prodotti alimentari senza autorizzazioni per l'apertura dell'attività stessa e perché non aveva esposto i prezzi sulle merci. 

In via Saluzzo, invece, la titolare di un altro negozio, una 53enne cinese, è stata sanzionata con un verbale da 8.800 euro perché stava vendendo nonostante fosse in vigore un divieto di prosecuzione dell'attività stessa per carenze strutturali. Così come sono stati trovati alimenti privi di rintracciabilità, un congelatore privo di lettura di temperatura, la mancanza del contratto per lo smaltimento degli olii esausti e della certificazione di conformità scarico fumi, nonché l'assenza del cartello relativo all’orario dell’attività.

Inoltre, il personale Sian ha riscontrato diverse irregolarità di tipo igienico sanitario. Come l'utilizzo di abiti inadeguati allo svolgimento del lavoro in cucina, la mancanza dell'indicazione di allergeni, la presenza diffusa di sporcizia e lo svolgimento dell'attività in violazione dei limiti igienico sanitari previsti dall’autorizzazione sanitaria. Per un verbale da quasi 3.500 euro. 

La donna è stata invece denunciata dalla polizia per il cattivo stato di conservazione degli alimenti che venivano tenuti in sacchi di plastica non idonei, senza la rintracciabilità e scadenza degli stessi, oltre al congelatore privo di lettura della temperatura. Sequestrati generi alimentari per oltre 55 chilogrammi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maestra d'asilo licenziata per un video hard mandato su Whatsapp al fidanzato: tutta la storia

  • Green Pea apre a Torino, creati 200 posti di lavoro: cosa c'è dentro la nuova struttura avveniristica

  • Il primario della rianimazione di Rivoli è positivo al covid: aveva invitato i negazionisti "a farsi un tour in reparto"

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Rivoli, il videogioco usato per adescare i bambini e invogliarli a farsi foto e video nudi

  • Tragedia a Torino: uomo si toglie la vita gettandosi nel Po

Torna su
TorinoToday è in caricamento