Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Centro / Via Giuseppe Verdi, 11

Torino, scopre di essere arrestato durante il controllo di polizia. Nello zaino capi d'abbigliamento rubati

In tasca anche 650 euro di dubbia provenienza

Andare nell'ufficio di polizia per adempiere all'obbligo quotidiano di presentazione, scoprire di essere in stato di arresto e, ancora, di aver portato con sé uno zaino colmo di capi d'abbigliamento rubati. Molti ancora con l'etichetta.

E' l'incredibile vicenda avvenuta sabato scorso, 1 maggio 2021, negli uffici del commissariato Centro di via Giuseppe Verdi, 11 a Torino.

Protagonista un 28enne di origine marocchine. Appena entrato in commissariato, ecco scoprire come il giorno prima, venerdì 30 aprile 2021, il Tribunale di Torino avesse sostituito la misura con quella del carcere.

Di qui l'avvio dell'iter che lo avrebbe poi portato verso la casa circondariale "Lorusso-Cutugno" di Torino. E quello zaino che aveva con sé diventa oggetto di perquisizione. E dove vengono trovati numerosi capi di abbigliamento rubati: una camicia, due pantaloni, due giacche, una tuta ed una cintura. Tutti rubati in un negozio di via Roma. Da quanto si è appreso, il "bottino" supera di gran lunga i 400 euro. 

Nelle tasche dei pantaloni dell'uomo, irregolare in Italia, ecco spuntare anche 650 euro di dubbia provenienza. Oltre a portarlo in carcere, è scattata anche la denuncia per ricettazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino, scopre di essere arrestato durante il controllo di polizia. Nello zaino capi d'abbigliamento rubati

TorinoToday è in caricamento