Cronaca Aurora / Via Cuneo

Vogliono acquistare immobili. Il primo acconto è con 100mila euro falsi: in tre vengono denunciati

Ancora una truffa con la tecnica "rip-deal

I soldi falsi sequestrati dalla polizia

La truffa tramite l'ormai nota tecnica del "rip-deal", conosciute anche come operazioni di cambio fraudolento, continua a mietere vittime. E, allo stesso tempo, denunce. 

Ne sanno qualcosa un austriaco di 25 anni, un tedesco di 24 e un macedone di 23, denunciati giovedì scorso, 27 febbraio 2020, dagli agenti del commissariato Barriera Milano, dopo essere riusciti a sventare una truffa ai danni di un 44enne britannico. 

Tutto parte da una "soffiata" che i poliziotti hanno avuto su un incontro in corso all’interno di una business room in via Cuneo a Torino, durante il quale i tre avrebbero mostrato diverse mazzette colme di banconote da 200 euro ad un uomo, tramite l’utilizzo di una macchinetta contasoldi elettronica.

Appena arrivati in via Cuneo, i poliziotti hanno visto fuggire tre persone, tra cui presumibilmente un "palo", prendendo direzioni differenti.  

Dopo averle fermate e perquisite, sono stati trovati in possesso di una macchinetta contasoldi, 100mila euro in banconote da 200 euro false - con la scritta fac-simile - e 10mila euro genuini, in banconote da 200 euro, oltre a quattro cellulari e diverse sim telefoniche.

Grazie alla stessa vittima, gli inquirenti hanno ricostruito tutta la vicenda: il 44enne, imprenditore immobiliare, aveva avuto diversi incontri con altre persone - non presenti al momento della truffa ma quasi certamente collegate ai tre finiti nei guai - per l'investimento del loro patrimonio in operazioni immobiliari per conto di una facoltosa famiglia russa. 

E così, all'incontro finale, si sono presentati il finto figlio del cittadino russo interessato, un sedicente banchiere austriaco e il "palo".

Sempre secondo il racconto della vittima, i truffatori lo avevano tranquillizzato sull'ingente disponibilità economica in contanti spiegando come "fossero abituati a gestire molte transazioni in contanti, superiori anche al milione di euro".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vogliono acquistare immobili. Il primo acconto è con 100mila euro falsi: in tre vengono denunciati

TorinoToday è in caricamento