In casa aveva 128 munizioni, mai dichiarate: denunciato

Controlli a esercizi commerciali e automobili

Immagine di repertorio

Un uomo di 78 anni di Viù è stato denunciato dai carabinieri della compagnia di Venaria per non aver denunciato 128 munizioni - tre calibro 12 a palla e 125 calibro 22 Long Rifle - che teneva in casa. 

I militari se ne sono accorti durante un controllo di verifica della custodia di altri armi che il pensionato, invece, deteneva e aveva denunciato in modo corretto. Tutte le munizioni sono state immediatamente sequestrate.

L'Arma, nel corso della giornata di ieri, lunedì 25 marzo 2019, nell'ambito dell'attività disposta dal comandante provinciale, il colonnello Francesco Rizzo - che ha intensificato i controlli e le perquisizioni a casa di pregiudicati per trovare armi clandestine o detenute illegalmente - ha anche controllato sei esercizi commerciali e 88 automezzi, con 110 persone identificate e 37 multe elevate per violazioni al Codice della Strada, per un totale di 1.554 euro di sanzioni comminate. 

I carabinieri delle stazioni di Lanzo, Chialamberto, Viù e Venaria - con il supporto della Compagnia di Intervento operativo del 3^ Reggimento Lombardia - hanno anche denunciato per resistenza a pubblico ufficiale un disoccupato classe 1983 di Germagnano: il 28enne, infatti, è stato trovato in possesso di uno spinello di marijuana e, alla vista dei militari, lo ha spezzato e ridotto in pezzi, prima di aggredirli verbalmente. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra 3 auto, una vettura in una scarpata: due morti e quattro feriti

  • Carni e pesci in condizioni disastrose nel freezer: denuncia e maxi-multa al titolare di un ristorante

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Uomo ucciso a colpi d'arma da fuoco: assassino armato in fuga nei boschi

  • Aeroporto Torino, Air France lancia il volo per New York a un prezzo stracciato

  • Treno travolge un'auto al passaggio a livello: veicolo trascinato per 50 metri, una persona tra le lamiere

Torna su
TorinoToday è in caricamento