rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Santa Rita / Via Filadelfia, 96B

Poliziotti aggrediti dal corteo di ultras della Juventus prima del derby: 25 Daspo con obbligo di firma

Uno di loro arrestato subito prima del derby

Avevano aggredito, all'arrivo allo stadio del corteo in occasione del "Derby della Mole", Torino-Juventus dello scorso 2 ottobre 2021, i poliziotti del Reparto Mobile con bastoni e cinghie. E lanciando anche bottiglie di vetro.

L'indagine della Digos di Torino, durata oltre un mese, ha permesso di individuare 25 ultras bianconeri appartenenti ai gruppi “Tradizione Antichi Valori” e “Bravi Ragazzi”, tutti denunciati per "resistenza a pubblico ufficiale aggravata", "travisamento e lancio di oggetti pericolosi in occasione di competizioni sportive". Per tutti è scattato anche il Daspo, il divieto di accesso alle manifestazioni sportive. 

Quel giorno era stato arrestato anche un ultras del gruppo “Bravi ragazzi” e denunciato uno dei “Tradizione” per resistenza a pubblico ufficiale. Grazie alle telecamere di videosorveglianza presenti fuori dallo stadio, gli uomini della Digos sono riusciti a risalire all'identità di altri 23 ultrà bianconeri, già noti per precedenti specifici e con diffide. 

I Daspo variano dai 2 ai 7 anni e complessivamente il provvedimento raggiunge i 92 anni di divieto d'accesso in stadi e palazzetti italiani. Per tutti anche l'obbligo di firma da ottemperare in occasione delle competizioni calcistiche della Juventus.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poliziotti aggrediti dal corteo di ultras della Juventus prima del derby: 25 Daspo con obbligo di firma

TorinoToday è in caricamento