Cronaca Via San Giovanni Bosco

Tv, chitarre e anche uno scaldabagno: i ladri svaligiano la sede del centro diurno di Cuorgnè  

I responsabili della cooperativa Andirivieni che gestisce il centro diurno: “Rubato tutto quello che era possibile caricarsi in spalla”

Immagine di repertorio

Indagini dei carabinieri in corso su quanto accaduto a Cuorgnè dove i ladri, in piena notte e nonostante il lockdowm, hanno preso di mira la sede del centro diurno di via San Giovanni Bosco. Ieri a darne notizia sono stati i responsabili della cooperativa Andirivieni che gestisce il centro diurno: “E con questa sono cinque… cinque le volte in cui qualcuno si introduce all’interno del nostro Centro Diurno in via San Giovanni bosco a Cuorgnè, in quelli che una volta erano i locali dei Salesiani. Ci affligge ammetterlo ma nello scrivere queste righe, oltre alla grande tristezza, proviamo anche rabbia. Sono stati rubati televisori, computer, console per videogiochi, chitarre, uno scaldabagno e tutto quello che era possibile caricarsi in spalla. Tutti oggetti dati in dono a noi, ma soprattutto ai ragazzi del centro diurno per passare il proprio tempo, per imparare, divertirsi e stare insieme in un momento in cui stare insieme, tra l’altro, è molto complicato. Solitamente ci piace condividere progetti, buone notizie, nuove iniziative… ma questa volta possiamo condividere soltanto la nostra tristezza”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tv, chitarre e anche uno scaldabagno: i ladri svaligiano la sede del centro diurno di Cuorgnè  

TorinoToday è in caricamento