Tv, chitarre e anche uno scaldabagno: i ladri svaligiano la sede del centro diurno di Cuorgnè  

I responsabili della cooperativa Andirivieni che gestisce il centro diurno: “Rubato tutto quello che era possibile caricarsi in spalla”

Immagine di repertorio

Indagini dei carabinieri in corso su quanto accaduto a Cuorgnè dove i ladri, in piena notte e nonostante il lockdowm, hanno preso di mira la sede del centro diurno di via San Giovanni Bosco. Ieri a darne notizia sono stati i responsabili della cooperativa Andirivieni che gestisce il centro diurno: “E con questa sono cinque… cinque le volte in cui qualcuno si introduce all’interno del nostro Centro Diurno in via San Giovanni bosco a Cuorgnè, in quelli che una volta erano i locali dei Salesiani. Ci affligge ammetterlo ma nello scrivere queste righe, oltre alla grande tristezza, proviamo anche rabbia. Sono stati rubati televisori, computer, console per videogiochi, chitarre, uno scaldabagno e tutto quello che era possibile caricarsi in spalla. Tutti oggetti dati in dono a noi, ma soprattutto ai ragazzi del centro diurno per passare il proprio tempo, per imparare, divertirsi e stare insieme in un momento in cui stare insieme, tra l’altro, è molto complicato. Solitamente ci piace condividere progetti, buone notizie, nuove iniziative… ma questa volta possiamo condividere soltanto la nostra tristezza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Maestra d'asilo licenziata per un video hard mandato su Whatsapp al fidanzato: tutta la storia

  • Green Pea apre a Torino, creati 200 posti di lavoro: cosa c'è dentro la nuova struttura avveniristica

  • Rivoli, il videogioco usato per adescare i bambini e invogliarli a farsi foto e video nudi

  • Tragedia a Torino: uomo si toglie la vita gettandosi nel Po

Torna su
TorinoToday è in caricamento