Fuori sul balcone, senza acqua e cibo: cucciolo di pastore tedesco salvato dalla municipale

Sanzioni per madre e figlio

Il cane salvato dalla municipale

Era fuori sul balcone, senza acqua e cibo.

Grazie alla segnalazione di un cittadino, sabato mattina, 8 agosto 2020, gli agenti del Comando della VI Sezione della Polizia Municipale è così intervenuta in un alloggio di Barriera di Milano, dove hanno trovato quel cucciolo di pastore tedesco, in buone condizioni fisiche.

Con i residenti che hanno spiegato come il cucciolo fosse stato idratato da loro stessi e come da ore abbaiasse e guaisse, palesando uno stato di insofferenza e disagio.

Immediato l'avvio delle ricerche del padrone. Ma è bastato poco per capire come in casa ci fosse qualcuno. Un giovane ha poi aperto la porta di casa, mostrandosi irritato davanti agli agenti della municipale.

Il ragazzo ha poi spiegato come il cane fosse della madre e come glielo avesse lasciato in affidamento per qualche giorno, nonostante la sua contrarietà.

Dopo i controlli di rito, è emerso come il cane fosse sprovvisto del microchip d'iscrizione all'anagrafe canina, obbligatorio per legge: madre e figlio sono così stati sanzionati. E un'altra sanzione è stata comminata loro per lo spazio e le condizioni inadeguate all’interno del quale il cucciolo era stato confinato.

Infine, gli agenti hanno comminato una diffida al ragazzo a cambiare la sua condotta in favore del cane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firmato il decreto: Piemonte zona arancione, che cosa si può e non si può fare da domenica 17 gennaio 2021

  • Piemonte in zona gialla: le regole in attesa della nuova stretta nazionale

  • Torino, ruba il portafoglio dimenticato in farmacia. E spende i soldi per fare la spesa: "Non vivo nell'oro"

  • Multato in auto dopo mezzanotte. "Ma sono un papà separato, andavo da mia figlia che stava male"

  • Infarto mentre fa jogging nel parco a Torino, morto avvocato di Settimo. Ambulanza bloccata dai dissuasori

  • Follia a Nole: scatta alcune fotografie col cellulare, ma poco dopo la obbligano a cancellarle

Torna su
TorinoToday è in caricamento