“Il trasporto è eccezionale”, intercettata la confessione e poi la droga: arrestati due giovani

Avevano marijuana per 70mila euro

Immagine di repertorio

Due corrieri sono stati intercettati dai carabinieri mentre portavano la droga ai loro clienti. Sono due ventenni, un barista e un disoccupato, gli arrestati dai militari per possesso di droga: avevano stupefacente per un valore, al dettaglio, di oltre70mila euro. 

I due ragazzi sono stati segnalati alla pattuglia  da un cittadino che li aveva sentiti parlare per strada di un trasposto eccezionale di droga. I militari, impegnati in un controllo straordinario del territorio, li hanno bloccati in corso Vittorio Emanuele.

I giovani, italiani di 22 e 25 anni, hanno subito ammesso di avere nella loro diponibilità un grosso quantitativo di marijuana. In una borsa, i carabinieri hanno trovato quasi 7 chili di marijuana. I due corriere non hanno aggiunto altro.

Sono in corso gli accertamenti per risalire alla provenienza della droga che, molto probabilmente, era destinata in particolare alla movida torinese, pronta per essere distribuita nelle zone di San Salvario, Barriera di Milano e il parco del Valentino.
 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus a Torino: un quarantenne che è stato in contatto con i casi in Lombardia

  • Contagio Coronavirus, i casi a Torino adesso sono tre

  • Emergenza Coronavirus: chiuse due aziende e le scuole, montate tende da campo davanti agli ospedali

  • Moto trovata in un fosso a bordo strada: centauro morto nonostante i soccorsi

  • Perde il controllo dell'auto che invade la corsia opposta: scontro frontale, ragazzo grave in ospedale

  • Abbandona un sacco lungo la strada: “pizzicato” dalle telecamere e sanzionato dai vigili

Torna su
TorinoToday è in caricamento