Sta bene ma vuole fare il test per il Coronavirus: al "no" dei sanitari, devasta la porta del pronto soccorso

Denunciato dai carabinieri

L'ospedale Santa Croce Moncalieri

Si è presentato, nel pomeriggio di sabato scorso, 7 marzo 2020, all'ospedale Santa Croce di Moncalieri perché, a tutti i costi, voleva essere sottoposto al tampone buccale per capire se fosse positivo o negativo al Coronavirus.

Ma quando il personale sanitario lo ha interrogato, scoprendo come non avesse alcun sintomo tale da rendere logica l'esecuzione della procedura, un uomo di 40 anni ha dato in escandescenza, devastando la porta d'ingresso del pronto soccorso. 

E in ospedale sono arrivati i carabinieri della compagnia di Moncalieri, che lo hanno tranquillizzato e portato via. Nelle ore successive è stato denunciato per "danneggiamento" e  "interruzione di pubblico servizio".   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firmato il decreto: Piemonte zona arancione, che cosa si può e non si può fare da domenica 17 gennaio 2021

  • Piemonte in zona gialla: le regole in attesa della nuova stretta nazionale

  • Torino, ruba il portafoglio dimenticato in farmacia. E spende i soldi per fare la spesa: "Non vivo nell'oro"

  • Infarto mentre fa jogging nel parco a Torino, morto avvocato di Settimo. Ambulanza bloccata dai dissuasori

  • Tragedia alla fermata a Torino: colpito da un malore, morto sotto gli occhi di numerose persone

  • Primark apre a Le Gru: in arrivo il marchio che fa impazzire le adolescenti di tutto il mondo

Torna su
TorinoToday è in caricamento