menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Uno dei locali sanzionati sabato sera

Uno dei locali sanzionati sabato sera

I locali della movida non rispettano il Decreto sul Coronavirus: dieci denunciati

Per la distanza di sicurezza fra le persone

Locali aperti e sovraffollati, nonostante il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 4 marzo 2020 per il contenimento del Coronavirus.

E' quanto hanno scoperto lo scorso sabato, 7 marzo 2020, gli agenti della divisione "Pas" (Polizia Amministrativa e Sociale), in dieci ritrovi della movida di piazza Vittorio Veneto.

Il Decreto prevedeva la sospensione delle manifestazioni e degli eventi di qualsiasi natura, svolti in ogni luogo, sia pubblico che privato, che comportassero un affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza di almeno un metro fra una persona e l'altra. 

Per dieci titolari di altrettanti locali, tutti italiani, è scattata la denuncia per l'inosservanza del Decreto.

Inoltre, il titolare del locale "Soho 23", è stato denunciato perché sono stati somministrati alcolici a minori di 16 anni. Il titolare del locale "Opposto", invece, è stato denunciato dopo che gli agenti hanno scoperto come fosse in atto una vera e propria festa con circa 50 persone che ballavano senza rispettare le distanze di sicurezza, con tanto di postazione e consolle e due dj. Dalle verifiche, non era quindi in possesso della necessaria licenza, la verifica di agibilità da parte della commissione di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo e per la mancata autorizzazione di intrattenimenti pubblici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento