Cronaca

Rivoli, in giro in auto senza motivo o nei parchi a distanza dalle abitazioni: 20 sanzionati

Controlli della polizia municipale

Immagine di repertorio

Sono una ventina le persone sorprese, in orario pomeridiano o serale, in giro senza un valido motivo nelle strade di Rivoli. Motivi che, ricordiamo, sono per lavoro, necessità, studio o salute.

E' il bilancio dei controlli effettuati la scorsa settimana dalla Polizia Locale di Rivoli che ha intensificato i controlli per la verifica del rispetto dei divieti di spostamento ed assembramento collegati all’attuale situazione della normativa nella cosiddetta “zona rossa”. 

Nella maggior parte dei casi, le persone erano al volante o in aree verdi, ben distanti dalla propria abitazione. 

“In queste prime settimane di chiusura più stringente abbiamo rilevato un rispetto diffuso da parte della popolazione rivolese del divieto di circolazione dopo le ore 22.00, ma anche una attenta applicazione, salvo qualche caso isolato, delle limitazioni all’apertura dei negozi, dei pubblici esercizi e delle presenze nei mercati rionali. Oggi stiamo concentrando maggiormente la nostra attenzione su piazze, parchi, giardini e luoghi di aggregazione all’aperto per evitare il ritrovo al pomeriggio ed alla sera”, spiega il comandante della municipale, Marco Lauria.

Il sindaco Andrea Tragaioli confida "nel senso di responsabilità dei cittadini che hanno dimostrato nella generalità di rispettare le indicazioni del Dpcm. Ritengo anche opportuno in queste settimane intensificare i controlli per far diminuire il numero dei positivi e limitare al massimo le possibilità di contagio nei luoghi di assembramento. Ringrazio la Polizia Locale per i puntuali controlli”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rivoli, in giro in auto senza motivo o nei parchi a distanza dalle abitazioni: 20 sanzionati

TorinoToday è in caricamento