rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Cronaca Aurora / Via Bra

Rubano l'energia elettrica e il gas: dieci persone denunciate

Nei controlli alla "palazzina delle polemiche"

Dieci denunce di furto, altrettante violazioni al regolamento edilizio, una ventina di diffide all’uso di gas ed energia elettrica e quattro persone espulse dal territorio nazionale.

A distanza di ventiquattro ore sono questi i numeri del blitz in via Bra, ai civici 0 e 2, da parte della Polizia Municipale e la Polizia di Stato del commissariato Dora/Vanchiglia.

I controlli, effettuati con l’ausilio del personale Asl e dei tecnici comunali, hanno riguardato il rispetto delle normative igienico-sanitarie.

Gli agenti hanno provveduto a identificate 57 persone - quasi tutte straniere - alcune delle quali accompagnate all’Ufficio Immigrazione per la verifica della loro posizione sul territorio nazionale: per quattro di loro (due senegalesi, un dominicano e marocchino, ndr) è scattata l’espulsione.

Sono stati anche chiusi sei contatori del gas irregolari, con tredici diffide all'uso del gas e altre cinque all'uso di energia elettrica. Nove persone sono invece state denunciate per furto aggravato di energia elettrica e una per furto di gas. Rimossi anche 17 contenitori gpl e rilevate 10 violazioni al regolamento edilizio.

Un negozio di acconciature e un’agenzia di trasferimento denaro verso l’estero sono state controllate a margine del blitz. Anche in questo caso è scattata una denuncia per furto aggravato di gas e di energia elettrica a carico dell’esercizio di parrucchiera. Complessivamente sono state elevate sanzioni amministrative per 11mila euro.

Dai controlli nelle unità abitative e nei locali commerciali sono stati predisposti provvedimenti di edilizia per verificare lo stato del vano scale, la manutenzione del tetto e del manto di copertura, ma anche dei canali di gronda, l’intonaco e le ringhiere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano l'energia elettrica e il gas: dieci persone denunciate

TorinoToday è in caricamento