Cronaca Centro

Gli alloggi vuoti erano in realtà usati per il turismo "mordi e fuggi"

Due gestori segnalati e sanzionati

Immagine di repertorio

Raffica di controlli, da parte degli agenti del Nucleo Operativo Antievasione della Polizia Municipale e della Polizia Amministrativa della Questura di Torino, che negli ultimi giorni hanno compiuto diversi accertamenti sulla tassa rifiuti in alcuni stabili del centro cittadino.

La verifica è stata fatta in quegli alloggi segnalati vuoti o non utilizzati da parte dei proprietari, dove però sono emersi utilizzi a scopo turistico: alcuni, infatti, erano persino pubblicizzati su noti siti internet di affitto temporaneo di alloggi. 

Di qui la scoperta come i privati omettessero la comunicazione dei dati relativi agli ospiti, venendo così meno agli obblighi sulla pubblica sicurezza e violando anche le disposizioni previste dal regolamento comunale per l'imposta di soggiorno.

Al momento, due gestori sono stati identificati e segnalati all'autorità giudiziaria e sanzionati con multe di 200 euro per la violazione del regolamento, a cui si deve aggiungere il danno erariale che sarà poi recuperato.

I controlli proseguono. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli alloggi vuoti erano in realtà usati per il turismo "mordi e fuggi"

TorinoToday è in caricamento